Coronavirus, anche scrutini a distanza se non si rientrerà a scuola. Cosa prevede bozza DL Scuola

Stampa

Valutazione finale primo e secondo ciclo: come avverrà in caso di mancato rientro a scuola.

Cosa prevede la nuova bozza di decreto legge  sulla conclusione dell’anno scolastico 2019/20 e l’avvio del 2020/21, pubblicata in anteprima dalla nostra redazione.

Ordinanza/e Ministro

Il Ministro può emanare uno o più specifiche ordinanze, per il solo a.s. 2019/20, relative alla valutazione finale degli alunni  e agli  esami di Stato nei casi e nei limiti indicati nel decreto medesimo.

Vediamo cosa potrebbe cambiare per gli scrutini finali.

Valutazione primaria e secondaria primo e secondo grado

La valutazione, com’è noto, è effettuata collegialmente dai docenti contitolari della classe, per la scuola primaria,  e dal consiglio di classe per la secondaria di primo grado. I consigli sono presieduti dal dirigenti scolastico.

Analogamente, per la scuola secondaria di secondo grado, la valutazione degli studenti della scuola secondaria di secondo grado è effettuata dal consiglio di classe.

I consigli di classe, almeno sino ad ora, si sono riuniti in presenza, cosa che potrebbe cambiare, per il corrente anno scolastico, a causa dell’emergenza dettata dal coronavirus.

Valutazione telematica

In caso di mancato rientro a scuola entro il 18 maggio 2020 o per ragioni sanitarie non sia possibile svolgere esami in presenza, leggiamo nella bozza decreto, è possibile prevedere in deroga, tramite ordinanza ministeriale, la valutazione degli alunni, ivi compresi gli scrutini finali, anche in modalità telematiche.

Gli scrutini, dunque, in base a come evolverà la situazione epidemiologica, potranno svolgersi telematicamente. D’altra parte, le scuole già operano su piattaforme in cui svolgono la didattica a distanza. Utilizzando le stesse o altre applicazioni sarà possibile svolgere online consigli e collegi.

N.B. La bozza del DL Scuola dovrà ancora essere approvata, per cui potranno esserci delle modifiche.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur