Coronavirus, rientro a scuola: maggio o settembre, come si farà a mantenere la distanza nelle aule?

Stampa

Coronavirus: non siamo ancora fuori emergenza ma a livello politico e scientifico si cerca di programmare già la fase 2, quella in cui pur riprendendo la vita sociale in presenza probabilmente dovremo modificare alcune delle nostre abitudini.

Ne abbiamo parlato in Coronavirus, quando e come avverrà fase 2 di riapertura? Lavoro in smart working e uso mascherine. E la scuola?

La scuola, ritorniamo sull’argomento, è un anello debole del sistema. Servizio essenziale, ha bisogno di essere ripensata in moltissime delle sue sfaccettature e il tempo non è tanto.

Tanto più se si decidesse di rientrare a maggio (nella prima bozza sul decreto scuola ancora da approvata, la data di discrimine è il 17 maggio).

Ma a preoccupare già i Dirigenti Scolastici è la ripresa anche a settembre “Maggio o Settembre – leggiamo su AGR – ma il problema rimane: come si fa a mantenere la distanza nelle aule italiane che sono piccole per contenere 25 alunni? Un problema ambientale sul quale qualcuno dovrà esprimersi”

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!