Coronavirus, Renzi: esami a scuola, si rifletta su alunni con disabilità

Stampa

Il leader di Italia Viva Matteo Renzi ritorna a parlare, nella sua e-news, del ritorno a scuola degli studenti e riflette sulla situazione degli alunni con disabilità.

Coronavirus: Renzi, esami vanno fatti a scuola
Servono misure per i minori disabili
A me preoccupa la scuola. Gli esami di maturità e di terza media devono essere fatti in classe e devono essere seri. E se proprio la Azzolina ha deciso che non si rientra in classe, come invece faranno i nostri colleghi europei, almeno che si facciano i lavori di ristrutturazione negli edifici scolastici. In questo modo, a settembre i nostri figli avranno sicurezza e le nostre aziende edili qualche lavoro in più. Se metto un miliardo in più sui lavori scolastici, avrò un miliardo in meno da mettere sulla cassa integrazione“.

C’è anche il grande tema dei minori – prosegue Renzi – Soprattutto quelli con disabilità, ma non solo. Io vi invito a riflettere sulla situazione di un bambino autistico senza maestra, senza la vita di sempre e senza possibilità di uscire come prima. Ma penso che i bambini meritino attenzioni. E saranno loro a pagare economicamente la crisi. Perché è vero che noi abbiamo fatto il lockdown per salvare gli anziani. Ma pagheremo questi sforzi con l’aumento del debito. Mettiamo misure per i minori e per la famiglia“, conclude Renzi.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur