Coronavirus, PSI: sanificare scuole e sostenere famiglie per acquisto pc

WhatsApp
Telegram
Differimento presa di servizio

PSI – Il PSI scuola, università e ricerca è in attesa del Decreto del Governo all’emergenza economica determinata dalla diffusione del virus “covid19”.

Le misure che il Governo dovrebbe adottare coinvolgono anche il mondo della scuola e dell’università.

Noi socialisti siamo convinti che sia necessario sostenere economicamente le esigenze legate all’emergenza del sistema universitario.

Importantissimo sostenere tutte le attività legate alla sanificazione straordinaria degli Istituti scolastici.

Inoltre il PSI scuola sottolinea come le difficoltà legate alla chiusure degli Istituti scolastici pubblici, abbiano fatto emergere una diffusa fragilità strutturale di alcuni Istituti, la mancanza di una piattaforma nazionale per
la didattica a distanza e le difficoltà delle famiglie a dotarsi di strumenti necessari a sostenere questo tipo di didattica.

Difficoltà a cui i docenti ed il personale scolastico tutto, sin dal manifestarsi del virus e dalla chiusura delle scuole, stanno cercando di porre rimedio.
Fortunatamente (e pensare che qualcuno in tempi migliori ne criticava l’uso) molti docenti, grazie al bonus di 500 euro stabilito dal Governo Renzi, sono riusciti ad aggiornare i propri computer o ad acquistarne di nuovi.
Un bonus utile ma non sufficiente e noi socialisti, passata l’emergenza, pensiamo dovrà essere accresciuto ed esteso ai docenti precari con contratto fino a termine delle lezioni.

Intanto servono fondi per sostenere l’acquisto da parte delle famiglie di computer o, meglio sarebbe, un sistema di comodato d’uso per tutti gli studenti delle scuole statali italiane.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur