Coronavirus, proroga dello stato di emergenza, Cassese: “Illegittima e inopportuna”

Il costituzionalista Sabino Cassese, ospite ad Agorà, programma di approfondimento giornalistico, in onda su Rai 3, è critico sulla proroga dello stato di emergenza dal 31 luglio fino al 31 ottobre.

“Abbiamo reagito bene all’emergenza  anche se tutte le norme sono state impostate, secondo me, in maniera sbagliata. La società è stata migliore del proprio governo”. Se  viene prorogato lo stato di emergenza si adotta ”un provvedimento sia illegittimo che inopportuno”.

“Si dichiara lo stato di emergenza ma la domanda è: siamo in uno stato di emergenza in questo momento? Inoltre – aggiunge Cassese – viene data la spiegazione che bisogna comprare i banchi monoposto per le  scuole e le mascherine. Lo stato è in condizioni tali che ha bisogno di dichiarare lo stato di emergenza per acquistare banchi e  mascherine?”

“Se ci fosse realmente uno stato di emergenza si potrebbe dichiarare ufficialmente in un’ora perché basta la delibera del consiglio dei  ministri” conclude il costituzionalista.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia