Coronavirus, Ministero Bonetti: aumento giorni congedo straordinario e assegno universale per figli sino a 14 anni

Stampa

Il Ministro delle Pari Opportunità e della Famiglia interviene sulle misure restrittive e sulla possibilità di allentarle ed illustra, inoltre, le misure previste per le famiglie quali l’assegno universale e l’allungamento del congedo straordinario previsto dal decreto cura Italia.

Ripartenza

La Ministra, come riferisce l’AGI, afferma la necessità di programmare la ripartenza dopo il 13 aprile:

“non è pensabile il lockdown indeterminato dopo il 13 aprile” perciò invita a studiare subito “con quali regole, con quale gradualità, con quali dispositivi di sicurezza riprenderemo”. “non pensiamoci dopo – scandisce – pensiamoci ora. E diamo una prospettiva di speranza”.

Congedo straordinario

Il congedo straordinario di 15 giorni, aggiuntivo al congedo parentale, per i dipendenti pubblici, è previsto al momento sino al 13 aprile, per tutto il 2020 per i lavoratori privati.

Il Ministro ha dichiarato che i suddetti giorni vanno aumentati in proporzione all’allungamento della sospensione delle attività didattiche, al momento prevista sino alla predetta data del 13 aprile.

Sottoalimentato che, per la fruizione dei succitati 15 giorni di congedo, docenti e ATA attendono per ancora indicazioni del MI

Assegno universale

In cantiere anche un “assegno universale straordinario per tutti i figli almeno fino a 14 anni”

L’assegno straordinario per i figli dovrebbe ammontare nel complesso a 5 miliardi di stanziamento nel decreto di aprile ma la ministra Bonetti dichiara che “stiamo facendo i conti” in quanto “sono risorse importanti. E sono a debito” ciò “significa che a pagarle saranno i nostri figli” quindi “noi stiamo ipotecando il loro futuro e perciò i nostri figli, bambini e adolescenti, devono essere protagonisti della nostra attenzione politica”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur