Coronavirus, verso scenario 4: prevista la Didattica a distanza. Possibili chiusure localizzate, oggi vertice su scuola con Conte e Azzolina. I dati

Stampa

L’epidemia in Italia è in “rapido peggioramento” e ancora compatibile con uno scenario di tipo 3 ma in evoluzione verso uno scenario di tipo 4. Si segnala che in alcune Regioni italiane la velocità di trasmissione è già compatibile con uno scenario 4 con rischio di tenuta dei servizi sanitari nel breve periodo.

Si conferma pertanto una situazione “complessivamente e diffusamente molto grave sul territorio nazionale con rischio di criticità importanti a breve termine in numerose Regioni/PA italiane”.

Lo rileva il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute.

Sono 11 le regioni classificate a rischio elevato di una trasmissione non controllata di SARSCoV-2 e 4 regioni (Calabria, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte) più la provincia di Bolzano sono nello scenario 4.

Delle 11 regioni, 5 sono considerate a rischio alto a titolo precauzionale ma il dato non è attendibile perché la sorveglianza è insufficiente al momento della valutazione.

Altre 8 Regioni e Province autonome sono classificate a rischio moderato con una probabilità elevata di progredire a rischio alto nel prossimo mese. Quelle a rischio alto sono l’Abruzzo, la Basilicata, la Calabria, la Liguria, la Lombardia, il Piemonte, la Puglia, la Sicilia, la Toscana, la Valle d’Aosta e il Veneto.

Cosa prevede lo scenario 4, situazione di trasmissibilità non controllata con criticità nella tenuta del sistema sanitario nel breve periodo

Si tratta di uno scenario che prevede una serie di restrizioni generalizzate e dalla durata legata alla situazione epidemiologica. La possibilità che si prospetta è l’istituzione di una serie di lockdown locali, laddove l’epidemia sta più correndo e mettendo in crisi la sanità. Insomma, “zone rosse” che prevedono anche la chiusura di scuole ed università, con l’attivazione della didattica a distanza.

Lo stop alle scuole è previsto nella terza classificazione dello scenario 4, con una “Trasmissione comunitaria diffusa, Cluster non più distinti tra loro, nuovi casi non correlati a catene di
trasmissione note, a pressione sostenuta per i Dipartimenti di Prevenzione”

Vai al documento ISS con il dettaglio degli scenari

Ore 19, incontro al vertice sulla scuola

Il premier Giuseppe Conte, a quanto si apprende, incontrerà alle ore 19 i capi delegazione della maggioranza. L’incontro avrà sul tavolo il dossier scuola dopo l’ulteriore aumento dei contagi. Saranno presenti, secondo quanto si apprende da fonti governative, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina e i capi-delegazione dei partiti che sostengono il Governo.

I dati del monitoraggio ISS dal 19 al 25 ottobre 2020

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia