Coronavirus, l’appello di Burioni: “Le cose cominciano a mettersi peggio, fate molta attenzione”

Stampa

“Le cose cominciano a mettersi peggio. Vi prego, state attenti, mantenete le distanze, portate le mascherine, evitate luoghi affollati al chiuso, lavatevi le mani. Il virus è lì fuori, infettivo e nocivo come nella scorsa primavera. Dipende tutto da noi”.

Così, attraverso un post pubblicato sulla propria pagina ufficiale di Twitter, Roberto Burioni, medico e professore di Virologia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, oltre che direttore scientifico di “Medical Facts”, ha commentato l’impennata dei contagi di coronavirus in Italia, nelle ultime 24 ore, ovvero 2.548.

2.548 casi covid in un giorno, 825 scuole coinvolte. Conte chiede emergenza sanitaria al 31 di gennaio. No lockdown

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia