Coronavirus, la circolare inviata agli Uffici Scolastici per la gestione degli studenti di ritorno dalla Cina

C0ronavirus, il Ministero della Salute ha diramato sabato otto febbraio un aggiornamento della circolare del 1° febbraio sulla gestione degli studenti eventualmente rientranti da città a rischio in Cina. 

Nel comunicato del Ministero della Salute si legge “Fermo restando il diritto inalienabile di bambini e ragazzi, di qualsiasi nazionalità, di frequentare liberamente e regolarmente la scuola in assenza di evidenti e conclamate controindicazioni di carattere sanitario, in uno spirito di massima precauzione, il Dipartimento favorisce una “permanenza volontaria fiduciaria” a casa sino al completamento del periodo di 14 giorni dalla partenza dalla Cina.”

Il comunicato del Ministero della SaluteLa circolare del Ministero della salute

La circolare inviata agli Uffici Scolastici

Sull’argomento la Ministra Azzolina ha dichiarato in una intervista alla Stampa “Non saranno i presidi o i genitori a dover decidere, quindi, se un ragazzo può entrare a scuola?
«Assolutamente no. Solo nel caso in cui i medici delle Asl rilevino delle controindicazioni, si può impedire la frequentazione. “

Preparazione concorsi, TFA e punteggio in graduatoria con CFIScuola!