Coronavirus, Speranza: “Non c’è altra strada che la precauzione obbligata” [VIDEO]

Stampa

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, svolge una informativa urgente sui dati e i criteri seguiti per la collocazione delle Regioni nelle aree rossa, arancione e gialla.

“Non c’è un’altra strada, la via della precauzione è una via obbligata per arginare la pandemia. I numeri continuano ogni giorno drammaticamente a crescere e sono oltre 1 milione di morti nel mondo, sono cifre che parlano da sole e danno il senso della gravità della situazione. Questo Dpcm è in piena continuità con le misure che il governo ha tenuto finora, c’è stato sempre un filo comune che unisce tutti i provvedimenti ed è il primato della tutela delle persone, un principio di precauzione evitando che il Ssn venga travolto”.

“Voglio essere molto chiaro, non c’è una altra strada – ha chiosato Speranza – la massima precauzione è una via obbligata per arginare la diffusione della pandemia sino a quando non avremo sempre più efficacie poi finalmente il vaccino. Ecco perché in questi mesi ho ripetuto mille volte che sarebbe stato un grave errore abbassare la guardia, perdere la memoria delle giornate terribili che abbiamo passato. Ecco perché in quest’aula – ha rimarcato – quando l’Italia aveva il numero più bassi di casi in Europa, ho detto senza incertezza e mezze parole non facciamoci illusioni è irragionevole pensare che la tempesta che colpisce l’Europa non arrivi in Italia. Ho sempre pensato e continuo a farlo che la salute viene prima di tutto che non ci potrà essere reale ripartenza senza sconfiggere questo maledetto virus”.

E ancora: “E’ sufficiente non tenere gli occhi chiusi per guardare quel che sta succedendo fuori dai nostri confini. La Francia e l’Inghilterra, due grandi super potenze mondiali, sono travolte e costrette al lockdown nazionale. La Germania è colpita. Anche Belgio, Austria, Portogallo e Grecia sono nuovamente  in lockdown. In Europa la triste e dolorosa conta degli uomini e delle donne che non ce l’hanno fatta a sconfiggere il virus è giunta a 294.622”. In Europa, continua, “i casi confermati sono 11.863.793, un contagiato ogni 37 persone, un dato impressionante. Sono i numeri che nella loro  forza non hanno neanche bisogno di essere commentati o interpretati”.

Orizzonte Scuola TV puoi vederla sullo smartphone e tablet, tramite le applicazioni di Facebook e YouTube, ma anche sulla tua Smart TV (per i principali modelli in commercio) collegandoti tramite l’app YouTube: bastano pochissimi passaggi per avere il video in diretta sul tuo schermo di casa.

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Orizzonte Scuola

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia