Coronavirus, in Turchia chi non indossa la mascherina è punito con multa, quarantena e obbligo di lettura di 10 libri

Paese che vai, usanza che trovi, verrebbe proprio da scrivere. In realtà quello che accade nella provincia di Sakarya, in Turchia, è davvero particolare, forse unico al mondo.

Si può annoverare sicuramente tra le più originali in tema di contenimento del contagio.

Infatti, come segnala l’AGI, pare che nella provincia turca, che si trova nella regione della Marmara, l’autorità locale usi il pugno di ferro contro i trasgressori della mascherina: oltre a una multa di circa 100 euro e a tre giorni di quarantena, chi viene beccato senza mascherina dovrà leggere dieci libri.

Strano, ma vero, ma la misura è confermata anche dai media locali anche se non si capisce il motivo per cui la cultura sia imposta in questo modo.

 

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”