Coronavirus, modalità rientro a scuola docenti in Piemonte. Nota USR

Stampa

Comunicato stampa del Direttore generale Fabrizio Manca Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte. 

“Oggi il direttore generale dell’USR e il Presidente della Giunta regionale del Piemonte, preso atto della volontà del Governo di attenuare, a partire dal 2 marzo 2020, nelle regioni non cluster le misure di prevenzione e contenimento del covid-19, ivi compresa la ripresa delle attività didattiche, hanno sottoscritto, con il consenso del Presidente del Consiglio dei ministri e del Ministro della salute, il protocollo di intesa che condivide l’opportunità di disporre per i giorni 2 e 3 marzo 2020, e prima della ripresa delle attività didattiche, l’effettuazione nelle scuole del territorio piemontese di un’attività straordinaria d  igienizzazione, secondo le specifiche tecniche definite dall’unità di crisi regionale e, se necessario, con il supporto economico della Regione Piemonte.

Da lunedì 2 marzo 2020, pertanto, le scuole riaprono ai docenti e al personale ATA e dal 4 marzo 2020 agli studenti, che potranno riprendere l’attività didattica”. Il comunicato

Dunque attività didattiche con studenti riprendono in Piemonte il 4 marzo.

L’ufficio Scolastico afferma “Da lunedì 2 marzo 2020, pertanto, le scuole riaprono ai docenti e al personale ATA “.

I docenti chiedono ulteriori delucidazioni sulla loro presenza a scuola in assenza di attività didattiche

AGGIORNAMENTO ORE 17:Integrazione al comunicato del direttore generale del 29 febbraio 2020

“Con riferimento alla riapertura delle scuole il 2 marzo 2020, si precisa che
le modalità di rientro in servizio dei docenti e l’organizzazione del lavoro del medesimo personale prima della ripresa delle attività didattiche, sono
rimesse alle autonome determinazioni della dirigenza scolastica, da
adottare nel rispetto delle vigenti disposizioni contrattuali di comparto e in
coerenza con quanto deliberato nel Piano Annuale delle Attività, salvi tutti i
necessari adattamenti richiesti dall’applicazione delle misure di prevenzione e contenimento dell’emergenza covid- 19, già emanate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministro della pubblica amministrazione.

Si coglie l’occasione per esprimere riconoscenza e gratitudine a tutte le
professionalità della scuola impegnate a ripristinare la continuità del
servizio educativo in questa fase di emergenza e a tutte le rappresentanze
sindacali di categoria per la loro responsabile collaborazione.”

Stampa

Concorso STEM. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype. Nuovi percorsi rapidi, mirati e intensivi