Coronavirus: scuole aperte in Lombardia, Veneto e Emilia Romagna ma sospensione attività didattiche

Stampa

“I tecnici stanno lavorando a un dpcm condiviso, è stata una riunione che ha confermato ancora una volta una straordinaria collaborazione fra il governo centrale e le regioni, è stata una riunione molto costruttiva e penso di poter dire che da lunedì 17 regioni torneranno, con il rigore del caso e l’attenzione del caso su ogni singolo contagiato, a una vita normale;

Coronavirus, testo definitivo Decreto: E. Romagna, Lombardia e Veneto attività didattiche sospese. Docenti non vanno a lavoro, Ata sì. SCARICA TESTO

le altre tre regioni, che vanno aiutate dal resto d’Italia, mi riferisco a Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, saranno ancora disciplinate da una impostazione molto rigorosa, in quelle regioni ci sono le aree rosse e in quelle regioni sarà ancora sospesa la scuola, ma non chiusa”.

Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali e l’autonomia, Francesco Boccia, rispondendo ai giornalisti che gli hanno chiesto della riunione di oggi con la Protezione civile per
affrontare l’emergenza Covid 19.

“Finora – ha spiegato Boccia – la scuola era stata chiusa ora sarà sospesa, significa che ci sarà il personale Ata, si attiveranno tutte quelle funzioni che servono alla preparazione alle lezioni che riprenderanno appena possibile”.

“Nelle altre 17 regioni si torna a scuola – ha detto – ossia alla vita di tutti i giorni perché gli uffici sono aperti e le attività economiche devono ripartire perché il nostro è un paese straordinario e permettetemi di dire che ci sono alcune regioni che stanno lavorando in maniera straordinaria e stanno dando una mano anche alle altre. Faccio i complimenti alle regioni del sud che devo dire con grande attenzione e rigore, stanno facendo un grande lavoro in silenzio molto molto utile e la Puglia è fra queste”.

“In questo momento – ha concluso – il nostro pensiero va alle regioni più in difficoltà, la Lombardia sta mettendo tutti i posti di terapia intensiva a disposizione, e quelle regioni devono sapere che tutto il mezzogiorno è a disposizione, voglio sottolineare la generosità dei presidenti delle regioni del sud a disposizione dei presidenti delle regioni del nord e ringraziare tutti i protagonisti per essersi raccordati con il presidente Conte che non smette mai di dedicarsi a questo tema e segue anche le altre cose”.

Coronavirus, testo definitivo Decreto: E. Romagna, Lombardia e Veneto attività didattiche sospese. Docenti non vanno a lavoro, Ata sì. SCARICA TESTO

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia