Coronavirus, i centri estivi per bambini aperti dall’8 giugno in Emilia Romagna

Stampa

I centri estivi per bambini potranno riaprire in Emilia Romagna dal prossimo 8 giugno.

“Il protocollo operativo per garantire la sicurezza nelle strutture, mettendo al centro la salute di educatori e bambini, è pronto – afferma la vicepresidente della Regione con delega al Welfare, Elly Schlein – in queste ore stiamo infatti definendo gli ultimi dettagli con tutti gli interlocutori presenti al tavolo regionale: enti gestori, sindacati, Comuni, oltre alla nostra sanità”.

“Abbiamo chiesto al Governo – prosegue Schlein – di utilizzare le nostre proposte sulle attività in sicurezza dei Centri estivi anche per una graduale riapertura dei servizi educativi per l’infanzia (Nidi e materne), ovviamente adattandole. Servizi 0-6 anni – sottolinea la vicepresidente – che potrebbero così ripartire senza dover aspettare la riapertura delle scuole.

Nell’ultimo Decreto il Governo ha invece inserito la riapertura dei Centri estivi solo per i bambini dai tre anni in su. Per questo, d’accordo con le ministre Bonetti (Famiglia) e Azzolina (Scuola), insieme all’Esecutivo si è deciso di chiedere un parere al Comitato tecnico scientifico nazionale per arrivare a integrare le linee guida nazionali e allargarle anche alla fascia 0-3 anni.

Abbiamo chiesto che sia permesso l’utilizzo, per le attività estive, anche degli spazi dei Nidi e delle materne. Risposta che potrebbe arrivare già in serata”.

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì