Coronavirus, Giani: “DaD al 50% per i ragazzi delle superiori fino a Natale, escluso ultimo anno”

Stampa

“Sulla scuola abbiamo intenzione di determinare un limite che non deve essere meno del 50% per favorire la didattica a distanza per chi frequenta le classi di prima, seconda,  terza e quarta superiore”.

“Questo non riguarderà i più piccoli, ovvero  chi frequenta le medie e le elementari, e non riguarderà gli studenti  del quinto anno di superiori perché c’è l’esame di maturità davanti.  Per gli altri, fino a Natale, ritengo possano vivere in modo misto la  presenza fisica in classe e la distanza”.

Lo ha detto il presidente della Toscana, Eugenio Giani, nel corso di una diretta Facebook per  illustrare i contenuti dell’ultima ordinanza regionale per contenere la diffusione del coronavirus.

“Lunedì prossimo avremo un  incontro con il dirigente scolastico regionale e con il suo staff di  collaboratori per concertare come arrivare in maniera ordinata e disciplinata a questa modalità”. 

E ancora: “Per i negozi, per i grandi centri commerciali, prima di prendere un provvedimento voglio la concertazione con le associazioni di categoria: le incontreremo martedì per definire come arrivare al contingentamento nei grandi centri commerciali”.

“Dobbiamo arrivare – ha spiegato – a un contingentamento, con una persona per famiglia: le modalità con cui possono entrare, le modalità con cui all’interno dei grandi centri commerciali si possono evitare assembramenti, sono cose che vogliamo concertare proprio per dare una possibilità poi di gestirle insieme ai proprietari, ai gestori di questi centri”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia