Coronavirus, Gelmini: no al 6 politico a danno del merito

di redazione

item-thumbnail

“Le misure che il ministro dell’Istruzione Azzolina ha previsto per gli esami di terza media sono confuse e inapplicabili.

L’associazione nazionale dei presidi denuncia il caos burocratico scatenato dalle ordinanze di viale Trastevere – consigli di classe straordinari, valutazioni triennali degli studenti, tesine online – e chiede autonomia organizzativa per ogni istituto”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. “Il rischio, in caso contrario, è quello di non riuscire a portare a termine gli esami entro i tempi previsti dal Ministero. Nel frattempo il Partito democratico chiede la sospensione delle valutazioni per gli alunni delle scuole elementari. Capiamo il momento difficile per ragazzi e maestre, ma sdoganare il 6 politico a danno del merito non ci sembra una buona idea. Non ci siano bocciature, e su questo punto siamo tutti d’accordo, ma equiparare il primo all’ultimo della classe non è un’operazione di buon senso”, conclude.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione