Coronavirus, Gallone: serve fondo straordinario per scuole paritarie

Stampa

“Il governo sostenga subito le scuole paritarie e le famiglie che a questi istituti affidano la formazione dei loro figli.

Si istituisca un fondo straordinario per garantire il rimborso del 100 per cento delle rette e per consentire ai genitori di scegliere liberamente a settembre il percorso educativo che preferiscono o di continuare a farlo”.

Lo dichiara Alessandra GALLONE, vicepresidente dei senatori di Forza Italia.

“Solo in questo modo si riuscira’ a evitare che un terzo delle scuole paritarie siano costrette a cessare l’attivita’ per mancanza di fondi. Ogni altra misura servirebbe solo a prolungare un’agonia che avrebbe pesanti ripercussioni sul sistema tutto dell’istruzione pubblica del nostro Paese.

Gli istituti paritari in Italia sono 12.564 e sono 866.805 i bambini e gli adolescenti che li frequentano. Giustizia e buon senso impongono dunque al Governo, come hanno ben evidenziato la CISM e l’USMI, di mettere in campo un intervento economico consistente che, nell’ambito del costo standard di 5500 euro per alunno, vada nella direzione dell’equita’ e della liberta’ delle scelte educative – prosegue -.

Anche perche’ le scuole paritarie potrebbero svolgere un ruolo fondamentale tra pochi mesi, mettendo a disposizione una parte dei loro edifici per consentire quel distanziamento tra gli alunni che sara’ necessario per dare il via al nuovo anno scolastico. Nel segno di un patto educativo e civico dal quale ripartire”.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur