Coronavirus fase 2 in 4 fasi: scuole restano chiuse, si attende ufficialità. Chi riaprirà, come ci si potrà spostare

Stampa

Si avvicina il periodo della Fase 2, le cui disposizioni saranno contenute in un nuovo Dpcm che sarà presto reso noto.

Si avvicina il periodo della Fase 2, le cui disposizioni saranno contenute in un nuovo Dpcm che sarà presto reso noto.

Ecco alcune delle disposizioni previste, come anticipato da alcune testate:

Il 4 maggio ripartiranno i cantieri privati, Lotto e Superenalotto, le industrie del tessile e della moda e l’industria meccanica.

Si potrà fare una passeggiata e si potrà stazionare, ma solo a distanza di sicurezza.

I parchi e i giardini apriranno solo con disposizione dei sindaci, si dovranno comunque evitare assembramenti.

Sarò possibile andare a trovare amici e parenti senza particolari motivazioni, sempre a debita distanza e con dispositivi di sicurezza.

I negozi non riapriranno tutti, ma si potrà andare anche in quelli più lontani da casa, si prevede l’11 maggio per la riapertura per i negozi di abbigliamento e calzature.

Non saranno riaperti i centri commerciali e i mercatini a meno che non vendano generi alimentari.

Sarà consentito fare sport all’aperto, da soli ma lontano da casa, sempre a distanza di sicurezza di almeno due metri dagli altri.
Si potrà correre e andare in bici. Saranno consentiti gli allenamenti individuali e quindi si potrà andare anche nei centri sportivi delle società.

Ristoranti e bar rimarranno chiusi fino al 18 maggio, ma sarà possibile prendere cibo da asporto. Stessa data è prevista per parrucchieri e centri estetici.

Non sarà possibile organizzare feste casalinghe, permane il divieto di assembramento all’aperto e al chiuso.

Si potrà uscire dal proprio comune, ma ancora non è chiaro se si potranno raggiungere le seconde case.

Nelle prime settimane della “fase 2” non sarà possibile uscire dalla propria Regione.

Per quanto riguarda le scuole , si attende solo di sapere in via ufficiale che si rientrerà a settembre, ma probabilmente si saprà poco prima del 18 maggio, giorno paletto per la modalità degli esami di maturità, fermo restando che si attende la proroga alla data del 3 maggio stabilita dal DPCM del 10 aprile. 

Stampa

1,60 punti per il personale ATA a soli 150€, con CFI!