Coronavirus, fase 2: genitori preoccupati, servono risposte non penalizzanti per loro

Stampa

“Siamo preoccupati per questa fase 2 dove con la scuole chiuse tutti i disagi vengono scaricati sui genitori.

I genitori sono preoccupati dinanzi all’esigenza di essere presenti sul posto di lavoro e dall’altro la necessità di essere presenti a gestire i figli a casa. Penalizzante il congedo straordinario circoscritto nel tempo e nelle risorse che riduce lo stipendio del 50%. Urgono interventi che non penalizzino economicamente e professionalmente i genitori’‘ ha dichiarato Antonio Affinita Direttore Generale del  Moige – Movimento Italiano Genitori

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur