Coronavirus, fase 2: autocertificazioni solo per spostamento tra regioni

Stampa

Le ultime novità della Fase 2, che attendiamo di conoscere con certezza dal prossimo decreto del premier Conte previsto per domani, comprendono anche la possibilità di circolare all’aperto senza mascherine e la riapertura dei musei, delle biblioteche e degli archivi.

Conte vorrebbe anche abolire l’autocertificazione negli spostamenti all’interno della regione, anche perché chi esce ed è malato rischia la denuncia per procurata epidemia.

Dal 4 maggio saranno valide ancora le tre regole: distanza di almeno un metro, mascherine nei luoghi chiusi e quando non si può stare lontani, divieto di assembramento.

Per le scuole nessuna apertura almeno per colloqui e riunioni, l’unica conferma è che partiranno i lavori di ristrutturazione degli edifici scolastici.

Franceschini: a maggio possibile apertura di musei e siti archeologici  

Coronavirus fase 2 in 4 fasi: scuole restano chiuse, si attende ufficialità. Chi riaprirà, come ci si potrà spostare

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur