Coronavirus, emergenza scuola a Milano: numeri “esplosivi”, saltato il tracciamento dei contagi

Stampa

Situazione difficile a Milano sul fronte della scuola. Così come segnala il Corriere della Sera, 230 nuovi casi in un giorno significano circa 4mila persone da mettere in quarantena.

I numeri della scuola nel milanese da mercoledì sono “esplosivi”, per usare l’espressione scelta dal direttore dell’Ats Milano, Walter Bergamaschi. Raccontano la velocità con cui il virus corre nella provincia, dove venerdì si sono sfiorati 4mila nuovi contagi, e spiegano il fallimento del sistema di tracciamento fin qui adottato.

Con conseguenze gravi come l’arrivo di comunicazioni dell’Ats per la messa in quarantena della classe giunte a 9 giorni dall’esito del tampone di un’alunna e a 12 dall’ultimo contatto avvenuto (quando ormai il periodo di isolamento richiesto era praticamente finito) o come la chiusura di un’intera scuola, in mancanza di indicazioni dall’Agenzia, per la positività di tre docenti.

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole