Coronavirus ed Erasmus+, aggiornamento indicazioni Commissione europea

Stampa

Sul sito Indire sono state pubblicate ulteriori indicazioni della Commissione europea sull’Erasmus+, in relazione all’emergenza sanitaria per il coronavirus.

Queste le nuove principali indicazioni:

Gli studenti che hanno dovuto interrompere la mobilità e che sono rientrati nel paese di appartenenza potranno proseguire virtualmente la mobilità Erasmus, mantenendo la borsa Erasmus e beneficiando delle attività di didattica a distanza che gli istituti nei Paesi di destinazione della mobilità renderanno disponibili, nel rispetto del piano di studi (Learning Agreement Erasmus approvato) e come concordato con il proprio istituto di appartenenza, per completare l’acquisizione di tutti gli ECTS previsti anche sostenendo prove a distanza.
Il riconoscimento delle attività svolte e dei crediti acquisiti rimane in ultimo in capo all’istituto di appartenenza.

Infine, è stato esteso il lasso di tempo utile per la mobilità Erasmus dei neolaureati che si trovano costretti a rimandare la mobilità per la quale sono stati selezionati: avranno 18 mesi (anziché 12) dal conseguimento del titolo per realizzarla.

La Commissione incoraggia ogni forma di apprendimento e attività realizzabile a distanza, nell’attesa di una ripresa piena di ogni misura di mobilità.

Questo il video realizzato da Erasmus Student Network per gli studenti Erasmus

L’avviso Indire

 

 

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti