Coronavirus, disturbi mentali ragazzi aumentati dal 10 al 16%

Stampa

Dal rapporto sulla salute mentale di NHS è emerso che due bambini su cinque, tra gli 11 e i 16 anni, e il 43% dei ragazzi, tra i 17 e i 22 anni, ritengono che le limitazioni dovute al coronavirus abbiano peggiorato le loro vite.

I dati arrivano dal Regno Unito e si basano su un sondaggio di 3.570 bambini e giovani, intervistati online prima e durante la pandemia da coronavirus. In questo periodo, si ritiene che i tassi di disturbi mentali, che influenzano la vita dei bambini, siano aumentati nei maschi dall’11% al 16% e nelle ragazze dal 10% al 15%.

(Fonte Notizieflash 24)

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia