Coronavirus, didattica a distanza: è possibile dare voti agli studenti?

Coronavirus: alcuni docenti, dopo qualche settimana di stop alle attività didattiche tradizionali in aula, chiedono se sia possibile valutare – con annotazione sul registro elettronico – le attività svolte con didattica a distanza. 

Il Ministero ha già affrontato l’argomento nella nota dell’8 marzo 2020

Alcuni docenti e dirigenti scolastici hanno posto il problema della valutazione degli apprendimenti e di verifica delle presenze. A seconda delle piattaforme utilizzate, vi è una varietà di strumenti a disposizione. Si ricorda, peraltro che la normativa vigente (Dpr 122/2009, D.lgs 62/2017), al di là dei momenti formalizzati relativi agli scrutini e agli esami di Stato, lascia la dimensione docimologica ai docenti, senza istruire particolari protocolli che sono più fonte di tradizione che normativa

Dunque sì alla valutazione, lasciata al buon senso e alla professionalità dell’insegnante.

Naturalmente la disposizione vale se la propria scuola, a livello collegiale, non ha adottato una diversa disposizione.

Coronavirus: nuove indicazioni Ministero su didattica a distanza, nomina supplenti, contingenti minimi collaboratori scolastici

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste