Coronavirus, Di Maio: “Vedo la luce in fondo al tunnel. Mai stato no vax, vaccinerei mio figlio”

Stampa

“Io vedo una una luce alla fine del tunnel, con il vaccino entreremo in una nuova normalità. Entro dicembre-gennaio arriveranno le prime dosi. Abbiamo sottoscritto dei contratti a livello internazionale e le tempistiche non mi risulta siano cambiate” per l’Italia.

Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a L’aria che tira, su La7. Io no vax? “Non lo sono mai stato, vaccinerei mio figlio”, aggiunge.

“In tutta la pandemia io non ho mai attaccato un governatore o un sindaco, mai fatto. Solo che quella scena non è la prima che abbiamo visto anche in tempi di pace. Non è una questione personale tra me e De Luca, anzi la sua linea di rigore l’ho sempre sostenuta ma in questa situazione il governo nazionale doveva intervenire”.

E ancora: “Conte uno dei nostri? Noi lo abbiamo indicato come presidente del Consiglio, ed è motivo di grande orgoglio, nel primo e nel secondo governo, ci siamo battuti per questo. E’ un presidente rappresentativo di tutto il governo, non voglio tirarlo per la giacchetta… ma è molto in sintonia col M5S”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia