Coronavirus, De Cristofaro: riaprire tutto? Rischio sanitario troppo alto

Stampa

Sottosegretario all’Istruzione Peppe De Cristofaro: Ha ragione ministro Provenzano, crisi mette a rischio tenuta democratica e sociale del Paese, soprattutto al Sud. Riaprire tutto? Non è la soluzione, rischio sanitario troppo alto.
Dare liquidità alle persone, subito.

“Ha ragione il ministro Provenzano, la crisi aperta dal coronavirus mette a rischio la tenuta democratica e sociale del Paese. Dobbiamo provare ad agire subito, con particolare attenzione a chi si è trovato improvvisamente privato di ogni fonte di sostentamento. Sopratutto, ma non solo, nel Mezzogiorno d’Italia. Lo scrive su Facebook il sottosegretario all’istruzione Peppe De Cristofaro.

“Non credo proprio che la soluzione giusta sia riaprire tutto e subito – prosegue il sottosegretario di Leu – perché sarebbe troppo alto il rischio sanitario e anche il sacrificio di questi giorni andrebbe drammaticamente perduto. Deve essere un altro il terreno su cui intervenire.

Reddito di cittadinanza allargato, reddito di quarantena, sostegno straordinario alle famiglie, credito senza garanzie personali. Chiamiamolo come vogliamo e diciamoci un unico obiettivo, dare liquidità alle persone e farlo in maniera immediata che non è affatto secondario”.

“Immaginando, fin da ora, una vera progressività fiscale per finanziarlo, chiedendo a chi ha di più, almeno per una volta, – conclude De Cristofaro- di farsi carico della difficoltà e della crisi in cui rischia di precipitare il nostro Paese”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur