Coronavirus, Conte: qualche settimana per i risultati, non servono nuovi divieti

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in un’intervista al Corriere della Sera, spiega che nuove restrizioni per contenere la diffusione dei contagi da coronavirus sarebbero inutili.

Dobbiamo attendere qualche settimana per verificare i risultati delle nostre decisioni, ispirate alle indicazioni del comitato tecnico-scientifico – afferma Conte – Per il resto non servono nuovi divieti, ora è importante rispettare scrupolosamente quelli che ci sono. 

Le attività motorie sono consentite, ma andare a correre tutti insieme è vietato. Bene hanno fatto i sindaci a chiudere i parchi e bene fanno i vigili a contrastare gli assembramenti. Questo purtroppo vale anche per le chiese. Dobbiamo predisporci ad affrontare il picco del contagio ed è bene restare tutti a casa“.

Il Premier sottolinea che vanno garantiti i servizi essenziali come supermercati e farmacie.

Il nostro obiettivo – prosegue Conte – è contenere o quantomeno rallentare la velocità di diffusione del virus. Certamente non possiamo più permetterci errori comportamentali. Vanno assolutamente evitati gli spostamenti di chi, ad esempio, nei weekend lascia Milano per raggiungere la famiglia o la propria residenza al Sud“.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia