Coronavirus, Conte in conferenza Stampa: non c’è prospettiva di tornare a scuola dopo il 3 aprile

Stampa

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in conferenza stampa “adotteremo misure per il contenimento del contagio e soprattutto economiche”

“Lo ha detto Azzolina e confermo anche io che la sospensione delle attività didattiche proseguirà ragionevolmente: non c’è una prospettiva di tornare dopo il 3 aprile alle attività didattiche ordinarie. Quanto alla sospensione delle attività produttive non essenziali non sappiamo ancora, è ancora troppo presto. Dall’inizio della settimana inizieremo a lavorarci: il governo ha adottato questa misura col massimo senso della responsabilità”. Cosìil premier Giuseppe Conte in conferenza stampa a Palazzo Chigi.

“Sappiamo che tante gente sta soffrendo ma lo stato c’e'”.

“Lo Stato c’è. Sappiamo che ci sono tante persone che soffrono, c’è chi addirittura ha difficoltà a comprare generi alimentari. Ho firmato Dpcm e giriamo 4,3 miliardi ai Comuni e aggiungiamo 400 milioni con ordinanza della Protezione civile con il vincolo di utilizzare queste somme per le persone che non hanno i soldi per fare la spesa”

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole