Coronavirus, Conte: “blocco totale attività sarà prorogato”. Inasprimento sanzioni penali e chiusura parchi

Stampa

Non potranno che essere prorogati i provvedimenti fino ad ora adottati dal Governo Italiano per far fronte al contagio da “Coronavirus”. A darne anticipazione lo stesso Primo Ministro.

Sia il blocco delle attività che la chiusura delle scuole saranno prorogati. “Siamo pronti a liberare decine di miliardi di investimenti pubblici”, ha detto Conte.

Oltre alla chiusura, intenzione del Governo è di inasprire le sanzioni penali e di estendere le chiusure anche a parchi e ville per evitare assembramenti. Le affermazioni sono state pronunciate a seguito di una riunione a Palazzo Chigi e raccolte dalle agenzie.

Per quanto riguarda le scuole, Conte ha confermato la volontà di continuare con la chiusura. La proroga sarà decisa in armonia con gli scienziati dei quali il Governo si sta avvalendo quali consiglieri. La scuola non riaprirà il 3 aprile. Misure saranno prorogate, possibile rientro 6 maggio

Per quanto riguarda gli interventi economici, Conte ha annunciato la volontà di misure straordinarie importanti per salvaguardare il tessuto economico del paese. “Non so dire al momento – ha detto Conte – se saranno 50 o 70 o 100 miliardi di euro, ma di sicuro sarà il più grande provvedimento degli ultimi decenni in termini di semplificazione delle procedure e degli investimenti, una cosa che nessuno ha mai realizzato prima e di cui l’Italia ha un bisogno quasi disperato”

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia