Coronavirus, ci sarà assistenza domiciliare per studenti con disabilità

Coronavirus: arriveranno le “unità speciali” a domicilio per le persone con disabilità e l’assistenza domiciliare per gli alunni con disabilità.

Secondo quanto si apprende, infatti, nel decreto varato ieri notte, il Consiglio dei ministri ha previsto anche misure straordinarie per far fronte all’emergenza coronavirus per le persone con disabilità o a rischio di contagio per patologie pregresse o per immunodeficienza. Il Governo ha inoltre previsto misure di assistenza domiciliare agli studenti disabili.

Il commento del Ministro Azzolina

La sospensione dell’attività didattica ha sollevato un tema molto delicato, che abbiamo cercato di risolvere in collaborazione con l’ Anci, l’Associazione dei Comuni, che ringrazio, e insieme all’Ufficio per le politiche delle persone con disabilità della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Parlo degli assistenti per l’autonomia e la comunicazione. Figure chiave per la scuola, veri e propri ‘educatori’ che danno supporto nell’attività di sostegno.
Ieri abbiamo abbiamo sottoposto e fatto approvare in Consiglio dei Ministri una norma: potranno essere chiamati per assistere a domicilio le famiglie che hanno figli con disabilità per consentire a questi ragazzi di fruire delle attività didattiche a distanza. In questo modo garantiamo il necessario supporto alle famiglie, agli studenti. Ma interveniamo anche per risolvere un problema di ordine economico che avrebbe riguardato questi lavoratori.
Questo personale, infatti, rischiava di rimanere a casa senza lavoro e senza stipendio.
Stiamo veramente lavorando su tutti i fronti. E continueremo a farlo.

 

Coronavirus: didattica a distanza, riunioni collegiali, formazione docenti, lavoro agile. Tutte le norme [Lo speciale]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia