Coronavirus: cari ragazzi, non ci vedremo per un po’ ma vi raccomando di rimanere a casa. Lettera

Stampa
ex

inviata da Mario Bocola – Cari ragazzi, a causa del coronavirus, di questa “brutta bestia”, non potremo vederci di persona nelle aule scolastiche, ma continuerò a pensarvi da casa, ma soprattutto ad assegnarvi i compiti e proseguire con la progettazione disciplinare.

Vi metterò sul registro elettronico il materiale da studiare e lo faremo tutti i docenti finchè non sarà passata l’emergenza del coronavirus.

Tuttavia, cari ragazzi, sappiate bene a mente che questo coronavirus è contagioso. Mi raccomando non andate per un po’ di tempo nei locali affollati, nei bar, nei pub, nelle pizzerie, non incontratevi e state con i vostri genitori a casa.

Lo so che è difficile per gli adolescenti, ma me lo dovete promettere che lo farete, altrimenti questa emergenza non finirà mai!

Purtroppo è una cosa difficile da accettare, ma dovete stringere i denti, soprattutto per tutelare la salute vostra, dei vostri genitori e di noi professori. Osservate le precauzioni e fate come vi diciamo noi tutti.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur