Coronavirus, Bussetti ringrazia i dirigenti scolastici di Milano con una lettera: diritto alla salute prioritario

Lettera di ringraziamento ai dirigenti scolastici da parte del dirigente dell’Ufficio Scolastico di Milano e Città metropolitana, Marco Bussetti.

Carissimi,

mi rivolgo a voi dopo alcuni giorni di generale disorientamento provocato da eventi assolutamente straordinari e imprevedibili.

In tempi di “Corona virus” vi scrivo per dirvi che apprezzo moltissimo il lavoro che state svolgendo per garantire un riferimento certo a tutta la comunità scolastica.

Ciascuno di voi, malgrado l’immensa mole di difficoltà, giorno dopo giorno sta procedendo con responsabilità, equilibrio, senso di appartenenza all’Istituto e professionalità.

La situazione difficile e complessa che si è venuta a creare impone un cambio di passo e di prospettiva e voglio essere in prima linea con voi per condividere le criticità e trovare soluzioni ai problemi nuovi che ci si sono aperti innanzi.

Sono al vostro fianco e per questo vi scrivo per dirvi il mio, anzi il nostro, GRAZIE.

Grazie ai dirigenti, al personale ATA, ai docenti perché vi state adoperando per dimostrare che anche stavolta la Scuola, e tutte le sue componenti, è impegnata a rispondere ai bisogni del Paese.

In molti ci chiedete per quanto tempo sarà sospesa l’attività didattica…
Purtroppo non lo possiamo sapere, lo decideranno le autorità competenti in ragione delle mutevoli situazioni create dal contagio e dalla necessità di frenarlo o prevenirlo. Ovvio che il diritto alla salute resta prioritario.

Certo condivido con voi la preoccupazione per i nostri alunni, perché dopo i primi giorni di “pausa” siano aiutati a far buon uso del proprio tempo, del tempo scolastico.

Riporto alcune parole del nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sempre vicino alla Scuola: “Il momento che attraversiamo richiede coinvolgimento, condivisione, concordia, unità di
intenti nell’impegno per sconfiggere il virus”. E aggiungo: uniti ce la faremo.

TUTTI al proprio timone, senza abbandonare la “nave”, anzi per governarla con attenzione e prudenza, seppur in acque agitate, consapevoli di essere punto di riferimento per la comunità.

Contate su di me, contate sull’Ufficio Scolastico di Milano e Città metropolitana.

Di nuovo, per quanto fate ogni giorno, a costo di sacrifici personali non indifferenti, vi dico GRAZIE.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste