Coronavirus, Brusaferro: “Se rispettiamo le regole ci sarà un Natale diverso, ma sereno”

Stampa

“Le valutazioni del rischio regionale non  sono pagelle, ma strumenti tecnici. Nella nostra cabina di regia non si fa politica”. Ad affermarlo è il presidente dell’Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro in un’intervista a ‘La Repubblica’.

In merito a chi non condivide le valutazioni, sottolinea, “è bene allora spiegare la filosofia che vi sta dietro. La gestione di un’epidemia hauna prima linea, importantissima: individuare precocemente i positivi e i loro contatti stretti, per poi sottoporli alla quarantena. Quando però la curva del contagio scappa via verso l’alto, il tracciamento diventa più difficile se non impossibile. Dal ‘contenimento’ si passa alla ‘mitigazione'”.

“Se rispettiamo i divieti, potremo ridurre la diffusione del virus e riaprire le attività commerciali”. Brusaferro ha anche confermato che l’epidemia non si azzererà “finché non avremo il vaccino, ma possiamo arrivare a una nuova normalità di convivenza col Covid. Se ci atteniamo alle prescrizioni, avremo un Natale diverso dall’anno scorso, ma sereno”.

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole