Coronavirus, Boccia: gli studenti devono restare chiusi in casa e studiare

“Chiedo ai ragazzi di stare a casa e fare i compiti ogni giorno”.

E’ l’appello rivolto ai giovani dal ministro delle Autonomie Francesco Boccia in collegamento con ‘La vita in diretta’ dalla Protezione Civile.

“E’ vero che la scuola ha le attività sospese ma è anche vero che tutte le scuole stanno facendo uno sforzo straordinario mettendo schede su piattaforme e indicando un programma. Italia sta diventando un modello per il mondo”.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia