Coronavirus, Bella (M5S): nessuna penalizzazione per i ricercatori in prima linea a salvare vite

Stampa

“Migliaia di medici e ricercatori sono impegnati da mesi in prima linea per fronteggiare l’epidemia di COVID-19, tanto da trascurare molte delle loro produzioni scientifiche che erano in corso.

In tal senso sono intervenuto nel corso dell’audizione del ministro dell’Università e Ricerca, Gaetano Manfredi, sottolineando l’importanza di tener conto di questa situazione attuale, garantendo successivamente il dovuto supporto per il proseguo delle ricerche interrotte, tenendo conto anche delle valutazioni dell’ANVUR, l’Agenzia Nazionale per la Valutazione di Università e Ricerca.

È inaccettabile pensare di poter penalizzare tutti coloro che stanno giustamente mettendo da parte la propria ricerca, dando il massimo impegna nel salvare vite umane”.

Lo dichiara Marco Bella, deputato del MoVimento 5 Stelle e docente universitario intervenuto nel corso dell’audizione di oggi del Ministro dell’Università e Ricerca, Gaetano Manfredi presso la Camera dei Deputati.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata