Coronavirus, Aprea (FI): subito lo smart working per gli insegnanti. Usiamo smartphone, tablet, streaming

Intervento di Valentina Aprea, deputata Forza Italia, in Aula a Montecitorio durante l’esame del decreto Coronavirus.

Sono 26mila le scuole statali e paritarie chiuse, 180mila le classi inattive nelle 7 regioni nelle quali sono state sospese le lezioni, gli alunni che in queste ore sono a casa sono il 44% dell’intera popolazione scolastica del nostro Paese. E speriamo che questi numeri non aumentino nelle prossime ore. Possiamo davvero aspettare che l’emergenza termini per dare ai nostri ragazzi la giusta opportunità formativa con i loro compagni? Nel 2020 ci sono diverse opportunità: c’è la scuola digitale e c’è l’e-learning“.

In Cina 50 milioni di studenti stanno ricevendo regolarmente formazione a distanza. Pensiamo – ha proseguito Aprea – anche ai nostri giovani. In Italia ci sono delle eccellenze che già si stanno muovendo in questa direzione. E tutte le altre scuole? L’emergenza sanitaria non può e non deve bloccare l’attività didattica. Questo è il momento di investire davvero nell’istruzione pubblica che deve diventare istruzione del terzo millennio“.

Non possiamo lasciare a casa i ragazzi, dobbiamo far correre tutti – ha sottolineato la deputata FI -. Formiamo immediatamente i docenti. Bisogna partire subito, non c’è tempo da perdere. Il Ministero deve mettere in atto tutte le metodologie tecnologiche che consentono le lezioni a distanza: gli studenti non devono perdere giorni e settimane di scuola. Usiamo già gli smartphone, i tablet, le app, lo streaming, i software che abbiamo a disposizione. Ma serve una regia strategica. Forza Italia con uno specifico emendamento propone di fare tutto questo subito. Subito le piattaforme, subito le misure per la smart school, e per lo smart working per i docenti. Subito lezioni a distanza per i nostri studenti. Non si può rinviare questa rivoluzione. Servono azioni immediate“.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia