Coronavirus, anzianità servizio docenti ed ATA salva anche se non si svolgono 200 giorni di lezioni. Emendamento approvato

di redazione

item-thumbnail

In Senato approvato emendamento che precisa l’articolo 121 del Decreto “Cura italia” relativamente alla salvaguardia dell’anno scolastico a seguito dell’emergenza sanitaria da Coronavirus.

Ricordiamo, infatti, che è fatta salva la validità dell’anno anche quando le istituzioni scolastiche del sistema nazionale di istruzione non possano effettuare almeno 200 giorni di lezione a seguito delle misure di contenimento del COVID-19. La misura è valida soltanto per l’anno scolastico 2019/20. Il provvedimento deroga a quanto stabilito dall’articolo 74 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297

Insieme ai giorni di effettivo svolgimento delle lezioni, sono del pari decurtati, proporzionalmente, i termini previsti per la validità dei periodi di formazione e di prova del personale delle predette istituzioni scolastiche e per il riconoscimento dell’anzianità di servizio.

Quest’ultimo punto consentirà, quindi, di salvaguardare l’anzianità che risulta utile per gli scatti stipendiali, le graduatorie interne d’istituto, la mobilità, le assegnazioni provvisorie etc.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione