Coronavirus, Anief chiede proroga per la presentazione domanda 24 mesi Ata

Stampa

Anief – Con la nota 5196 dell’11 marzo 2020 il Ministero dell’Istruzione ha dato il via all’indizione dei concorsi nell’a.s. 2019/2020 per titoli per l’accesso ai ruoli provinciali, relativi ai profili professionali dell’area A e B del personale ATA – graduatorie a.s. 2020-2021 (cd. graduatorie 24 mesi ATA).

I bandi saranno pubblicati dagli USR entro il 10 aprile 2020. Anief ritiene indispensabile prorogare la presentazione della domanda 24 mesi Ata a data da destinarsi non appena l’attuale momento di crisi sanitaria sarà ufficialmente concluso. Il Ministero della Pubblica Istruzione non può discostarsi dalle direttive emanate dal Presidente del Consiglio dei Ministri

Con la pubblicazione della nota 5196 il Ministero ha disposto l’indizione dei bandi da parte degli Ambiti Territoriali per l’inserimento e l’aggiornamento annuale di tutti i profili del Personale Ata. Le modalità di presentazione dei moduli è cartacea, per cui gli interessati potranno presentare a mano la domanda presso l’AT ovvero inviarla per Raccomandata A/R o PEC. Tale adempimento, che è prassi comune per migliaia di lavoratori, quest’anno appare in netto contrasto con i vari DPCM pubblicati a seguito dell’emergenza che stiamo vivendo. Una situazione ancora più difficile da affrontare se si pensa alla chiusura di tante attività e di taluni uffici postali, oltre che alla decisione di non ricevere il pubblico adottato da alcuni Uffici Scolastici e al divieto di uscire di casa se non per particolari e giustificati motivi.

Per partecipare alle procedure concorsuali indette per soli titoli il richiedente deve aver svolto due anni di servizio presso la scuola statale, ovvero 23 mesi e 16 giorni, anche non continuativi. I profili professionali interessati sono: assistenti amministrativi, assistenti tecnici, cuochi, infermieri, guardarobieri, collaboratori scolastici, addetti alle aziende agrarie.

L’invio delle domande per il concorso Ata 24 mesi andrà fatto: con modalità tradizionale, cioè i modelli di domanda allegati B1, B2, F e H mediante raccomandata A/R ovvero consegnati a mano ovvero mediante PEC, all’Ambito Territoriale Provinciale della provincia d’interesse entro i termini previsti dal relativo bando; tramite le istanze on-line, in un momento successivo il modello di domanda allegato G di scelta delle sedi delle istituzioni scolastiche.

Ricordiamo che il DPCM 9 marzo 2020, a seguito dell’evolversi della situazione epidemiologica del Covid-19, ha esteso a tutto il territorio nazionale l’articolo 1, comma 1, lett. m), del DPCM 8 marzo 2020, con il quale si sospendono “le procedure concorsuali pubbliche e private ad esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati è effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica”.

La richiesta dell’Anief

Anief pertanto chiede un intervento del Ministero dell’Istruzione che vada a procrastinare la tempistica di questo adempimento di almeno 30 giorni, attenendosi scrupolosamente ai Decreti emessi, magari predisponendo una modalità diversa di trasmissione delle domande attraverso Istanze on-line.

Con l’occasione Anief ribadisce la propria posizione sull’inutilità e sull’inopportunità di continuare a tenere aperte le scuole costringendo di fatto il personale Ata a recarsi in edifici chiusi al pubblico ed esponendo tanti lavoratori a rischio contagio. Siamo a fianco del personale Ata e continueremo a seguire costantemente la vicenda chiedendo a gran voce che le scuole siano chiuse: questo sarebbe l’unico provvedimento sensato da adottare al più presto, come alcuni dirigenti stanno già facendo, applicando alla lettera l’art. 1 sub 6 del DPCM.

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche