Coronavirus, Andreoni: “La situazione è grave, fuori controllo in molte parti d’Italia”

Stampa

“La situazione è abbastanza grave, perché fuori controllo in molte parti d’Italia. Abbiamo assistito a una crescita esponenziale negli ultimi giorni e le crescite esponenziali sono sempre molto difficili da fermare. Le misure che stiamo vedendo rallenteranno, ma certamente non fermeranno questa crescita”.

Questo è il quadro tracciato da Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e  tropicali (Simit), ad ‘Agorà’ su Rai3.

“Su queste cifre – ha chiarito l’infettivologo – il tracciamento funziona in luoghi definiti. Può ancora funzionare all’interno di una scuola o di un ufficio, ma nel sistema aperto ogni persona genera 10-20-30 contatti eventuali e, moltiplicato per 16 mila” nuovi positivi giornalieri, “dà un numero tale che diventa difficile pensare che si possano fare tamponi solo ai fini del tracciamento”.

Stampa

L’Eco Digitale di Eurosofia, il 14 dicembre segui la Tavola rotonda:“Didattica a distanza e classe capovolta – Ambienti di apprendimento innovativi”