Coronavirus, ad Aosta sequestrate quasi 400 mascherine destinate ai bimbi

Stampa

Per violazione al Codice del Consumo la Guardia di finanza di Aosta ha sequestrato 390 mascherine anti-Covid destinate ai bambini.

Le protezioni – secondo quanto si legge in una nota delle Fiamme gialle – non riportavano “in forma chiaramente visibile e leggibile, le indicazioni minime di sicurezza quali nome, ragione sociale, marchio e sede legale del produttore o dell’importatore stabilito nell’Unione Europea”.

“Rimane alta l’attenzione da parte dei finanzieri – prosegue la nota – in relazione a possibili fenomeni di commercializzazione illecita di tale prodotto, circostanza maggiormente allarmante alla luce della drastica riduzione dell’età media dei contagiati e del potenziale rischio insito nella fruizione di presidi sanitari assemblati con tessuti privi di una reale capacità filtrante in grado di tutelare l’incolumità di chi li indossa”. 

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico