Coronavirus, a Bari 25 scuole chiuse. Il sindaco Decaro: “I giovani pensano che utilizzare la mascherina sia da sfigati, invece no”

Stampa

Dall’inizio dell’anno scolastico avvenuto il 24 settembre nell’area metropolitana di Bari sono state 25 le scuole chiuse per casi accertati di contagio di alunni o personale.  Per 24 di esse il contagio è avvenuto in ambito extra-scolastico  mentre solo per una è da accertare se ci sia stato un ‘cluster’ interno all’istituto.

I dati sono stati diffusi dal sindaco di Bari e della Città metropolitana Antonio Decaro, al termine di un incontro
con l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, con il direttore del dipartimento salute della Regione Vito Montanaro e con il direttore del dipartimento di prevenzione della Asl Bari Domenico Lagravinese.

Decaro ha aggiornato la situazione anche per Bari rilevando che finora ”non abbiamo particolari problemi in ospedale”. Quanto alla città  capoluogo di regione, sono 536 i contagiati nella seconda ondata del Covid-19, sono 70 le persone ricoverate di cui 5 in terapia intensiva.

A Bari si è abbassata la media dei contagiati, anche ‘‘perché probabilmente molti giovani pensano che la mascherina sia da sfigati – ha detto il sindaco – invece no, dobbiamo utilizzarla”.

Il sindaco, inoltre, ha riferito di multe fatte nei mercati e in locali per mancato uso della mascherina.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia