Coronavirus, 15 giorni congedo docenti e ATA al 50%. Si attendono indicazioni per presentazione domande

WhatsApp
Telegram

Decreto “cura Italia”, 15 giorni di congedo specifico dipendenti con figli sino a 16 anni. Come presentare domanda.

Congedo

Il decreto legge varato dal Governo, decreto legge n.18 del 17 marzo 2020, reca misure di potenziamento del sistema sanitario e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese, tra cui un congedo specifico non superiore a 15 giorni, in seguito alla sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche.

Il congedo di 15 giorni, fruibile sino al 3 aprile, riguarda:

  • i lavoratori con figli d’età non superiore a 12 anni con retribuzione al 50%
  • i lavoratori con figli d’età compresa tra 12 e 16 anni (in tal caso senza retribuzione e contribuzione figurativa)
  • i lavoratori con figli disabili in situazione di gravità, senza i succitati limiti d’età, purché iscritti a scuole di ogni ordine e grado oppure ospitati in centri diurni a carattere assistenziale [Tali giorni di congedo sono concessi in aggiunta ai premessi previsti dalla legge 104/92, come estesi (12 giorni in più nei mese di marzo e aprile) dal decreto legge].

Per condizioni di fruizione, retribuzione e congedo parentale già fruito.  Approfondisci leggendo qui

Domande e modalità fruizione

L’Inps, con messaggio n. 1281 del 20 marzo 2020, ha fornito indicazioni in merito alla presentazione della domanda per fruire del summenzionato congedo.

Riguardo ai lavoratori dipendenti pubblici, l’Inps ha indicato che Le modalità di fruizione del presente congedo per i lavoratori dipendenti del settore pubblico e le relative indennità sono a cura dell’Amministrazione pubblica con la quale intercorre il rapporto di lavoro.

La domanda non va presentata all’Inps, ma all’amministrazione di appartenenza in base alle indicazioni che saranno fornite dalla stessa.

Attendiamo dunque indicazioni dal Ministero.

Messaggio Inps

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito