Copiare. Prof attenti agli Smartwatch: già vietati in Belgio e USA. Adeguare la normativa per la maturità?

di redazione
ipsef

dp – Gli strumenti che permettono di copiare si evolvono e bisogna stare al passo con i tempi. Compaiono gli smartwatch, gli orologi intelligenti, capaci di collegarsi ad internet

dp – Gli strumenti che permettono di copiare si evolvono e bisogna stare al passo con i tempi. Compaiono gli smartwatch, gli orologi intelligenti, capaci di collegarsi ad internet

Cosa sono gli "Orologi intelligenti"? Si tratta di un nuovo ritrovato tecnologico, paragonabile ad un computer indossabile che possiede un sistema operativo mobile e può funzionare anche come lettore multimediale portatile. Il tutto compattato in un orologio apparentemente innocuo.

Cosa può fare? Può includere caratteristiche come comunicare con un auricolare wireless, schermo heads-up, pompa di insulina, microfono, modem o altri dispositivi come gli Smartphone che possono fungere da modem.

In Belgio, così come il GRE negli USA, tutti gli orologi digitali sono già stati vietati.

Il ricercatore dell’università del Michigan Alex Migicovsky ha svolto una ricerca sull’argomento, dimostrando tutte le potenzialità di un smartwatch collegato ad un modem, che sia anche uno smartphone con funzioni di modem

Attraverso un software, una app, gli studenti possono scegliere una domanda, votare le risposte e visualizzare la soluzione più popolare sulla base di tutte le risposte date dagli studenti. Una sorta di "cooperative copying" virtuale.

Ecco il funzionamento, con gli orologi collegati ad un modem e l’accesso alla App-licazione che permette di condividere la domanda e votare la risposta.

Il risultato viene restituito in forma criptata, con dei segni nel datario o nell’orario dell’orologio, come si può vedere da questa immagine tratta dall’articolo comparso su freedom-to-tinker.com

In Italia, siamo attrezzati da un punto di vista normativo per contrastare questo fenomeno?

Nella circolare sugli adempimenti di carattere organizzativo e operativo relativi all’esame di Stato 2012-2013 leggiamo: "I Dirigenti scolastici avranno, altresì, cura di avvertire tempestivamente i candidati che è assolutamente vietato, nei giorni delle prove scritte, utilizzare a scuola telefoni cellulari di qualsiasi tipo (comprese le apparecchiature in grado di inviare fotografie e immagini), nonché dispositivi a luce infrarossa o ultravioletta di ogni genere, e che nei confronti di coloro che fossero sorpresi ad utilizzarli è prevista, secondo le norme vigenti in materia di pubblici esami, la esclusione da tutte le prove.

 È inoltre vietato l’uso di apparecchiature elettroniche portatili di tipo “palmare” o personal computer portatili di qualsiasi genere, in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite connessioni “wireless”, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica con protocolli UMTS, GPRS o GSM o BLUETOOTH."

Basterà questa normativa? Sebbene il funzionamento degli "orologi intelligenti" sia garantito dalla connessione tramite un modem, come ad esempio uno smartphone, e quindi il divieto di quest’ultimo ne renderebbe difficile l’uso, sarebbe, comunque, opportuno prevedere una dicitura ad hoc (oltre a palmari e personal computer), in modo da non lasciare all’interpretazione il possibile uso di questi strumenti.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione