Coordinamento SFP: posti Quota 100 solo a chi ne ha diritto

Insegnante docente

Comunicato Coordinamento Nazionale di Scienze della Formazione Primaria Nuovo Ordinamento e Movimento GAE Storiche: I posti “quota 100” solo a chi ne ha diritto.

Non essendoci immissioni in ruolo 2019/2020 per i maestri laureati, perché non ci sarà una Graduatoria di Merito da concorso ordinario 2020, il Coordinamento Nazionale in Scienze della Formazione Primaria, là dove le Graduatorie di Merito siano esaurite, sostiene il Movimento GAE Storiche per le immissioni in ruolo da posti “quota 100” per l’anno 2019/2020 e, come da normativa, per le immissioni in ruolo per l’anno 2020/2021, sottolinea una distribuzione equa dei posti tra GAE Storiche e Graduatorie di Merito.

Entrambe le categorie di docenti non possono accettare che i posti siano assegnati a soggetti che non abbiano superato alcuna procedura concorsuale per la stabilizzazione nella Pubblica Amministrazione.

Infatti, è Decreto Legge l’assunzione su posti liberati dai pensionamenti “quota 100” per la stabilizzazione di 4500 precari, assunti dalle graduatorie a esaurimento e da quelle dei vecchi concorsi ancora vigenti.

Questi posti, è bene ricordarlo, spettano a chi ne ha diritto, a coloro che sono inseriti nelle Graduatorie di Merito e a coloro che sono inseriti nelle Graduatorie a Esaurimento a pieno titolo.

Infatti, nella bozza, oggi norma, delle “disposizioni concernenti le operazioni di assunzione a tempo indeterminato ai sensi dell’art. 1 comma 18-quarter, del Decreto Legge 29 ottobre 2019 n 126, convertito, con modificazioni, dalla Legge 20 dicembre 2019 n. 159” si specifica, nell’art.3, che “le nomine sono effettuate nei confronti dei solo soggetti inseriti a pieno titolo nelle diverse graduatorie valide per la stipulazione di contratti di lavoro a tempo indeterminato in posizione utile per la nomina in ruolo”.

Eppure, si è verificata l’azione incresciosa di alcuni Usr che, misconoscendo le suddette disposizioni, abbiano divulgato di posti “quota 100” spettanti anche ai soggetti in GAE con riserva, ossia a coloro che nelle graduatorie a esaurimento sono inseriti illegittimamente, con ricorsi respinti da due Plenarie del Consiglio di Stato, confermati dalla Corte di Cassazione e in attesa di sentenze di merito.

Non è bastato il concorso straordinario non selettivo 2018? Non è bastata una Graduatoria Straordinaria di Merito, senza merito?

Era doveroso, da parte del Ministero della Pubblica Istruzione, intervenire con richiamo all’ordine, nota di chiarimento nel decreto ministeriale, consequenziale lettura delle predisposizioni agli atti da parte dei funzionari e successiva pubblicazione di rettifica degli Usr con Rif AOODRLA 12254 del 15 maggio 2020: “nell’anno scolastico 2019/2020 per effetto delle cessazioni “quota 100” entro il 31 agosto 2020 saranno nominati in ruolo solo i soggetti a pieno titolo”.

Il Coordinamento Nazionale in Scienze della Formazione Primaria e il Movimento GAE Storiche promuoveranno sempre la qualità didattica, il diritto dei bambini ad avere docenti preparati e selezionati e il rispetto di leggi e sentenze in uno Stato democratico.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia