Coordinamento diplomati magistrali, da sabato inizia il loro sciopero della fame

di Elisabetta Tonni
ipsef

item-thumbnail

Per i diplomati magistrali sta per scattare l’ora ‘X’. Dal 28 aprile inizieranno uno sciopero della fame per portare di nuovo sotto i riflettori il loro problema. 

Alcuni dei maestri e maestre rischiano di vedere rescisso il loro contratto a tempo indeterminato; altri che ancora non lo hanno ottenuto  potrebbero veder allontanare il traguardo del posto fisso.

I numeri precisi e il quadro dettagliato della situazione sono stati pubblicati da Orizzonte Scuola in questo articoloDiplomati magistrale: chi rischia di essere cancellato dalle Graduatorie ad Esaurimento e chi no.

La questione è complessa ed è legata alla famigerata sentenza della seduta plenaria del Consiglio di Stato con cui il diploma magistrale conseguito entro il 2001-2002 non è più riconosciuto titolo d’accesso in GaE, considerato che possono inserirsi nella II fascia delle graduatorie di istituto, ove si accede con abilitazione.

Da questa situazione si salva soltanto chi ha avuto una sentenza passata in giudicato per il riconoscimento al diritto del ruolo.

A nulla sono valse le speranze legate al parere dell’Avvocatura dello Stato, che nei fatti non ha cambiato nulla.

Oltre a sospendere l’alimentazione, il coordinamento diplomati magistrali sostenuti anche da Anief, inizierà un sit-in di protesta davanti al Miur.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione