Diplomati magistrale: riapertura GaE e ruoli salvi, gli emendamenti al Decreto Dignità

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Coordinamento Diplomati Magistrali Abilitati Piemonte – Il Decreto Dignità, pubblicato in G.U. del 12 luglio 2018, approderà il 24 luglio in Parlamento per essere convertito in legge; la normativa prevede 60 giorni di tempo per apportare correttivi ed emendamenti.

Come Coordinamento Diplomati Magistrali Abilitati Piemonte, unitamente al Coordinamento Veneto e al sindacato Anief, recentemente divenuto rappresentativo, abbiamo provveduto ad inviare emendamenti per apportare modifiche al settore scuola e nello specifico alla situazione dei Diplomati Magistrali, simbolo del precariato pubblico, già “messi in ginocchio” dalla sentenza dell’adunanza plenaria del 21 dicembre 2017.

Le proposte presentate mirano alla salvaguardia dei ruoli; soprattutto perché l’operato dei docenti in predetta situazione è stato esaminato, valutato e ritenuto idoneo, secondo normativa vigente, da commissioni istituite ad hoc dal Ministero stesso, mirano alla riapertura delle Graduatorie ad Esaurimento; strumento principale per evitare l’abuso dei contratti a termine.

Come Coordinamento DMA Piemonte, da sempre in prima linea per la difesa del diritto acquisito, vediamo oggi una grande occasione per la rinascita della scuola pubblica e auspichiamo che il governo prenda coscienza dell’importanza del lavoro che, quotidianamente, portiamo avanti.

Dopo 20 anni il nostro lavoro, reso insostituibile dall’esperienza, ha il DIRITTO di essere stabilizzato e il Governo ha il DOVERE di renderlo tale.

E’ il momento di dimostrarlo: Basta parole, attendiamo i fatti.

Per il Coordinamento Diplomati Magistrali Abilitati Piemonte: Carla Traverso, Cristina Zedde, Rossella Zeppi

Per il Coordinamento Veneto: Alice Baldissera, Michela Bortoletto, Elenia Boscolo Firi, Stefano Siviero, Davide Ubizzo

Versione stampabile
anief
soloformazione