Convocazioni docenti bloccate: come risolvere il problema dei precari ingabbiati nelle GPS con il motore di ricerca Supplenti.it

Stampa

Convocazioni docenti bloccate: come risolvere il problema dei precari ingabbiati nelle GPS con il motore di ricerca Supplenti.it. Con la pubblicazione della circolare n. 26841 del 5 settembre 2020, le scuole stanno incontrando notevoli difficoltà per la convocazione dei supplentiInfatti, in questa nota viene spiegato che un docente non dovrebbe inviare la messa a disposizione se iscritto nelle graduatorie provinciali.

Questo causa un grosso problema, ovvero che le scuole hanno timore di convocare da mad eventuali docenti iscritti in graduatoria, perché questo andrebbe contro la circolare Miur (anche se essa non ha nessuna forza di legge).

Un ulteriore problema è che questo porta tanti supplenti a non lavorare, perché sono “ingabbiati” in una graduatoria dalla quale non saranno mai chiamati (o perlomeno non in tempi brevi) e non possono essere convocati tramite mad perché le scuole che hanno bisogno di insegnanti seguono il divieto imposto dal MIUR.

Perché la scuola deve usare Supplenti.it per convocare i docenti

Supplenti.it è il primo database nazionale dei supplenti, e offre un servizio completamente gratuito per le scuole che hanno bisogno di convocare docenti non iscritti in GPS, oppure docenti iscritti in altre province ma disponibili a spostarsi in altre scuole.

Grazie a Supplenti.it infatti le scuole hanno a disposizione un potente motore di ricerca dove possono attingere a curriculum di aspiranti supplenti, con la possibilità di selezionare i profili di potenziali candidati che soddisfano gli attuali requisiti normativi della circolare n. 26841 del 5 settembre 2020.

In questo modo le scuole riescono a coprire le cattedre vacanti, trovando l’insegnante corrispondente alla classe di concorso richiesta.

È possibile infatti effettuare la ricerca del docente in base a criteri scelti dalla scuola, come la provincia o le classi di concorso, o l’iscrizione o meno in GPS.

Perché è importante pubblicare il proprio curriculum su Supplenti.it

L’iscrizione a Supplenti.it aumenta notevolmente la possibilità di convocazione, sia per i docenti non iscritti in GPS che hanno così la possibilità di lavorare a scuola, anche se non presenti in graduatoria, sia per quelli iscritti, che così non saranno più “ingabbiati” in una graduatoria provinciale dalla quale non saranno magari mai chiamati.

Affinché il proprio curriculum sia visibile alle scuole, l’aspirante supplente deve iscriversi a Supplenti.it. La visibilità annuale del curriculum su ogni provincia selezionata (o ordine di scuola) per il docente ha un costo di 19 euro.

Con la nuova versione addirittura il supplente ha la facoltà di pubblicare il proprio numero di telefono, per permettere alle scuole un contatto immediato e accettare l’incarico proposto a scuola.

Più province il docente attiva, più aumenta la possibilità di essere contattato dalle scuole di quella data provincia.

PUBBLICA ORA IL TUO CURRICULUM
Per informazioni e assistenza chiama lo 02 400 31356

Segui la nostra pagina facebook per restare aggiornato sulle nostre offerte formative.

https://www.facebook.com/supplenti

Stampa