Convocazioni da messa a disposizione: come essere contattati per coprire congedi parentali, malattia e ferie. Voglioinsegnare.it

Stampa

A breve inizieranno le festività natalizie, ma anche se le scuole saranno chiuse per due settimane, al ritorno dalle vacanze gli istituti scolastici saranno alle prese con la ricerca di supplenti: è fondamentale pertanto continuare a inviare la propria domanda di messa a disposizione, specificando titoli, servizi svolti e classi di concorso.

All’inizio del nuovo anno infatti molti docenti sono solitamente assenti per malattia, in numero più elevato per via del periodo invernale, e tanti insegnanti devono essere sostituiti al rientro dalle vacanze di Natale. Il numero degli insegnanti da sostituire sarà probabilmente maggiore quest’anno a causa del SARS-CoV-2.

Inoltre molti docenti si possono assentare per il congedo parentale, cioè un periodo di astensione facoltativo dal lavoro concesso ai genitori per prendersi cura del bambino nei suoi primi anni di vita.

Non solo: anche ora molte scuole non hanno tutti gli insegnanti al proprio posto. Sono migliaia le cattedre scoperte a causa di ritardi nelle nomine dei supplenti, specialmente al Nord. Ad esempio, a Firenze fino a pochi giorni fa mancavano ancora “100 docenti all’infanzia ( di cui 83 per il sostegno), 111 alla primaria (di cui 70 di sostegno), 86 alle medie ( di cui 28 di sostegno) e 151 alle superiori (di cui 25 di sostegno)”.

Per queste ragioni inviare la mad online in questo momento dell’anno è molto indicato, e ci sono probabilità maggiori di essere chiamati per una supplenza prima o dopo il periodo natalizio.

Invio della domanda di messa a disposizione con Voglioinsegnare.it

Per inviare la messa a disposizione in autonomia è possibile utilizzare Voglioinsegnare.it: è sufficiente compilare il form con i propri dati personali e titoli di studio, scegliere la provincia e ordine di scuola dove si vuole inviare la mad e in pochi minuti la propria domanda sarà arrivata a centinaia di scuole italiane.

Messa a disposizione: strategie per l’invio

Per inviare una perfetta messa a disposizione, si dovrebbero seguire queste indicazioni principali:

  • compilare la messa a disposizione in modo completo, con tutti i titoli di studio posseduti, e le esperienze di servizio effettuate;
  • inserire la propria disponibilità al sostegno, perché sono ancora tantissimi i docenti ricercati, anche senza specializzazione;
  • indicare il proprio domicilio in Nord Italia, se la mad è stata inviata al Nord, e viceversa, per aumentare le probabilità di una chiamata;
  • inviare la mad su più province e ordini di scuola.

 

INVIA ORA LA TUA MAD

 

AGGIORNAMENTO GRADUATORIE GPS: OTTIENI 10 PUNTI SUBITO!

 

Per informazioni contatta la segreteria didattica allo 02 40031245

Iscriviti alla nostra pagina facebook -> CLICCA QUI

Stampa