Convegno Nazionale “CPIA. Il nuovo sistema di Istruzione degli Adulti”

WhatsApp
Telegram

CPIA di Bologna – Mercoledì 30 novembre 2016 dalle ore 10:00 alle ore 16:00 si terrà presso l’Aula Magna dell’IIS Federico Caffè in via Fonteiana, 111 a Roma il Convegno Nazionale “CPIA. Il nuovo sistema di Istruzione degli Adulti”.

Il Convegno conclude le attività realizzate dai CPIA nell’AS 2015-2016 grazie ai fondi assegnati con il DM 435/2015. Le risorse finanziarie (pari a € 1.900.000,00) sono state utilizzate per attività connesse alla definizione del patto formativo individuale, per interventi di ampliamento dell’offerta formativa, ivi comprese le attività di sperimentazione, ricerca e sviluppo e per azioni di comunicazione e diffusione di tali attività. Al fine di coordinare e supportare la realizzazione delle “attività”, degli “interventi” e delle “azioni” è stato istituito al MIUR un Gruppo di Lavoro Nazionale PAIDEIA (DD n. 109 del 25 febbraio 2016), coordinato dal Dirigente Tecnico prof. Sebastian Amelio e costituito dai rappresentanti del MIUR, degli UUSSRR e dell’INDIRE. Il convegno, organizzato dal CPIA Metropolitano di Bologna in collaborazione con la DGOSV del MIUR, sarà l’occasione per presentare i primi risultati del Piano PAIDEIA 2, ed in particolare gli “esempi significativi” individuati dagli UUSSRR ad esito delle “attività” e degli “interventi”, i “prodotti” realizzati ad esito di cinque Seminari Interregionali che hanno coinvolto tutti gli Uffici scolastici regionali e tutti i CPIA, nonché i principali dati del monitoraggio curato dall’INDIRE. L’evento si colloca in un momento di estrema rilevanza nel processo di riforma del nuovo sistema di Istruzione degli Adulti, che vede nel DPR 263/2012, nelle Linee guida di cui al DI 12 marzo 2015 e nella legge che istituisce il sistema nazionale dell’Apprendimento Permanente i principali riferimenti normativi. I CPIA sono Istituzioni scolastiche autonome, organizzati in una Rete Territoriale di servizio, che offrono percorsi di istruzione per adulti finalizzati al conseguimento di un titolo di studio di primo livello (licenza media) e di secondo livello (diploma tecnico e professionale). Il CPIA è il luogo dove sviluppare le competenze di base per un esercizio attivo della cittadinanza ed è il soggetto istituzionale deputato all’integrazione linguistica dei migranti e a garantire il diritto all’istruzione anche ai detenuti (Accordo-quadro tra il MIUR e il Ministero dell’Interno del 11/10/2011; Accordo-quadro tra il MIUR e il Ministero dell’Interno del 7/08/2012; Protocollo d’Intesa tra MIUR e Ministero della Giustizia del 23 maggio 2016). Nel precedente anno scolastico i CPIA attivi su tutto il territorio nazionale erano 125 (di norma uno per provincia), distribuiti su 1800 sedi. Sono stati complessivamente sottoscritti 180.000 patti formativi.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur