Contro il Covid finestre aperte anche con il freddo. Il consiglio “fai da te” del Ministero

Stampa

Il tema dell’aerazione delle classi rimane sul tavolo della trattativa tra governo e sindacati sul protocollo di sicurezza che dovrà essere varato prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Come riferiamo a parte, la trattativa è in una fase di stallo e le due parti si rivedranno dopo Ferragosto per cercare un punto di incontro sulle questioni insolute. Tra queste troviamo quella delle finestre, cioè dell’aerazione dei locali scolastici.

Green pass, è gelo tra sindacati e governo, ma il Ministero è inflessibile: “Non si entrerà senza”

Un tema importante anche alla luce delle classi pollaio che il governo sta cercando di arginare. Con oltre 20 alunni per classe per più di 5-6 ore, il problema di far circolare l’aria diventa fondamentale per evitare il contagio da Covid-19.

Per il Ministero, al momento, l’unica indicazione è quella di procedere “fai da te”, cioè di tenere aperte leggermente una o più ante delle finestre e la porta dell’aula in modo intermittente o continuo.

La misura raggiungerà la massima efficienza quando su entrambi i lati dell’aula le finestre saranno aperte. Questo dovrà essere effettuato anche in caso di maltempo o di freddo intenso.

Ritorno a scuola, protocollo di sicurezza: fumata nera. Ministero rifiuta tampone gratis per docenti non vaccinati. Resta anche nodo green pass, sdoppiamento classi e organici. BOZZA

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione